Tre incursioni nel Teatro di Tito Maccio Plauto

In collaborazione con il Centro Studi sulla Tradizione della Maschera Teatrale in Campania

 

Adattamento: Roberta Sandias

Traduzioni: Renato Raffaelli

Regia: Maurizio Azzurro

Maschere : Riccardo Ruggiano, Maria Laura Buonocore

In Scena: Maurizio Azzurro, Manuel Di Martino, Antonio Elia, Valentina Elia, Gabriele Formato, Francesca Romana Satolli.

 

Lo spettacolo è frutto di uno studio compiuto dalla compagnia sull’opera del grande autore latino, attraverso lo studio dei saggi di  Salvatore Monda, professore di Lingua e Letteratura Latina, Filologia Latina e Storia del teatro  all’Università degli Studi  del Molise, delle traduzioni  del Prof. Renato Raffaelli, uno dei più autorevoli esperti di Teatro plautino, direttore del Ce.St.At. e consulente del Plauto Festival di Sarsina, nonché della ricerca svolta sulla maschera antica con la collaborazione del centro studi “Di Maschera In Maschera”

Il risultato è una messa in scena che condensa, attraverso tre riduzioni di alcune tra le più rappresentative commedie di Tito Maccio Plauto (il Miles Gloriosus, l’Aulularia e la Casina),  una panoramica sui temi e sui personaggi che caratterizzano il teatro Plautino, ovvero la commedia di carattere, con i personaggi di Pirgopolinice ed Euclione (il soldato sbruffone e l’avaro per eccellenza), la commedia di derivazione atellana, con Casina, nonché la commedia di beffa e di contesa amorosa tra vecchio e giovane: tutti elementi ricorrenti nell’opera del grande autore sarsinate.

Le tre riduzioni sono intervallate da intermezzi di pantomime in maschere antiche, realizzate attraverso una ricerca iconografica su reperti archeologici.